Questo non è il blog ufficile della USD Pallacanestro Urbania

Roster 2015-2016

Roster 2015-2016

domenica 27 dicembre 2009

13^ Giornata - Cronaca - Urbania vittoria con il brivido

Aics A. Falconara 62
USD Pall. Urbania 63

(18-20, 15-13, 11-18, 18-12)

Aics A. Falconara: Montanari 16, De Santis 3, Palumbo 11, Trovamala 15, Bigozzi 3, Pincini 5, Radicioni 9, Flamini n.e., Berardinelli 0, Andreoni 0 - All. Reggiani

USD Pall. Urbania: Baldassarri 8, Spagna 14, Akinola 3, Catani 0, Biagetti n.e., Morelli 11, Catani A. 0., Cleri 9, Bernardini 12, Gentilini 6 - All. Curzi

Arbitri: Palmieri di Castelfidardo (AN) e Cesari di Osimo (AN)
Campo di gioco: Pala Liuti - Via Montale - Castelferretti (AN) 

Falconara: Torna a vincere l'Urbania passando sul difficile campo di Falconara in un incontro bello e con frequenti cambi di fronte. I durantini si presentano sul campo di Castelferretti senza i due play-maker vista la duplice assenza forzata di Federici per una distorsione e Tancini ancora influenzato. Per guidare l'attacco biancorosso Curzi sacrifica Morelli spostandolo dall'abituale posizione di guardia alla cabina di regia.
Parte forte la squadra di casa che dopo poche azioni passa a condurre sul 6 a 0. Palumbo segna con costanza e Curzi è costretto subito a strigliare i suoi. Il campo non è dei migliori e serve qualche azione ai biancorossi per prendere le misure ed entrare in partita. L'Urbania comincia a giocare e a difendere con intensità e a metà del primo periodo passa a condurre. Falconara resta in scia e il primo quarto si chiude sul 18 a 20 per gli ospiti.
Nella seconda frazione i biancorossi cercano di scappare ma il punteggio rimane sostanzialmente sempre in parità, 25 a 25 al quinto, 33 pari alla pausa lunga.
Quando si rientra per il secondo tempo è l'Urbania ad allungare, Baldassarri diventa insuperabile in difesa e Spagna incontenibile nell'uno contro uno. La difesa funziona bene e i biancorossi toccano il +7 (36 a 43).
Alla sirena che chiude il terzo quarto il vantaggio non cambia e i durantini conducono sul 51 a 44.
Nell'ultima frazione partono subito bene gli uomini di Curzi, Falconara resta al palo e Urbania vola sul +9. La partita sembra avviarsi sul binario giusto per gli ospiti quando gli anconetani con le ultime energie si riportano sotto. Montanari fa male sotto canestro, Pincini limita Morelli e Trovamala torna a segnare e a pochi minuti dalla sirena finale Falconara trova la parità (57 a 57).
Il testa a testa non è per i cuori deboli e, mentre sulle tribune si infiammano gli animi, le due squadre lottano su ogni pallone per chiudere avanti l'incontro. Palumbo piazza la bomba del pareggio mentre i durantni faticano a segnare i liberi dalla lunetta. Quando mancano 8 secondi alla sirena l'Urbania a +1 (63 a 62) e Morelli ha la palla in mano sulla linea dei tiri liberi. I due personali si spengono sul ferro e Pincini ha tutto il tempo di recuperare il rimbalzo, volare verso il canestro e scaricare per il tiro della vittoria di Radicioni. Palla sul ferro e sirena che sancisce il ritorno alla vittoria e alla vetta della classifica dell'Urbania.
Partita muscolare e fisica ma apprezzabile per l'intensità. Bravi gli uomini di Curzi a non adeguarsi al gioco "maschio" degli anconetani, ottima prova del collettivo e nota di merito ai giovani Akinola e Baldassarri che nel momento del bisogno hanno messo energie fresche sul campo di gioco. Esordio stagionale per il giovane Catani, play-maker classe '93.
Vittoria sofferta ma importante che riporta l'Urbania in vetta alla classifica in coabitazione con Fossombrone nell'attesa dell'incontro clou della giornata dell'Epifania che vedrà i durantini ospitare i cugini fermignanesi per confermarsi in testa a questo avvincente Campionato di serie D.

mercoledì 23 dicembre 2009

domenica 13 dicembre 2009

12^ Giornata - Cronaca - Urbania distratta, Montecchio espugna il campo della capolista

USD Pall.Urbania 62
Camb. Montecchio 65
(13-17, 17-19, 14-13, 18-16) 

USD Pall. Urbania: Baldassarri 0, Spagna 9, Akinola 9, Catani 5, Morelli 17, Federici 9, Catani A. n.e., Cleri 4, Bernardini 9, Gentilini 0 - All. Curzi

A.D. Camb. Bk Montecchio: Franceschini 4, Morelli 4, Rinolfi 2, Nicolini 33, Clizia n.e., Medde 16, Ballestrieri 2, Pozzoli 4, Rossi 0, Delmonte 0 - All. Morelli

Arbitri: Auriemma di Monte Porzio (PU) e Muggeo di Pesaro
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)

Urbania: Brutta battuta d'arresto per l'Urbania che cede il passo a un agguerrito Montecchio cinico e concreto. Sembrano iniziare bene i biancorossi che dopo la solita partenza a rilento passano a condurre 10 a 5 quando è la metà del primo quarto.
Da questo momento è buio totale. I durantini non riescono a trovare il canestro con continuità, i lunghi biancorossi non incidono, Morelli è l'unico a far canestro ma marcato bene da Medde perde troppi palloni. Montecchio dal -5 vola a +4 chiudendo il primo sul 13 a 17. 
Curzi cerca di scuotere i suoi ma Nicolini e Medde sono imprendibili per tutti. Nel secondo dopo pochi minuti, Montecchio è a + 11  (13 a 24). Akinola messo in campo per sgomitare sotto canestro ci mette il cuore e tira fuori dal cilindro 5 punti in un amen. Catani infila la bomba del - 6 (26 a 32) e la partita sembra riaprirsi. Alla pausa lunga l'Urbania è in partita (30 a 36).
Quando si ricomincia è ancora il Montecchio, con un Nicolini micidiale dalla lunga a tentare l'allungo. L'Urbania resta in coda ma gioca male, non trova il canestro e non difende con la giusta intensità. Montecchio sempre avanti e durantini sotto di 5 alla terza sirena (44 a 49).
Quando si riparte Curzi gioca il tutto per tutto. Baldassarri si incolla su Nicolini e l'Urbania arriva fino al -2 quando da giocare ancora ne restano 8. Nicolini esce per farsi medicare dopo uno scontro fortuito sotto canestro e i biancorossi mettono la freccia passando dopo molto tempo in vantaggio (55 a 53).
Morelli (quello sulla panchian del Montecchio) non rinuncia al bomber in serata di grazia e nonostante il taglio sotto l'occhio lo ributta nella mischia. Nicolini non tradisce e ne infila 7 di fila che coincidono con l'ennesimo break del Montecchio. In due minuti si passa dal + 2 Urbania al + 5 Montecchio.
Quando rimane meno di un minuto allo scadere i biancorossi hanno in mano la palla del pareggio. Federici trova sotto canestro Bernardini che costringe Rossi al fallo. Sarebbe due su due e pareggio se Muggeo non fischiasse un'invasione al tiro degna di Mister Magoo (60 a 61). Tocca e Medde, sul ribaltamento di fronte andare in lunetta. Il pallone è pesante e il primo va sul ferro, il secondo si infila nel canestro durantino e gli ospiti sono di nuovo sul +2 (60 a 62). Il cronometro segna 30 secondi da giocare e la palla è per Morelli che conquista i due punti impattando l'incontro (62 a 62). Quando mancano pochi secondi alla sirena Curzi senza più time out chiede ai suoi di difendere il canestro e a Cleri di mettere pressione su Nicolini. Il Play pesarese a due metri dalla linea da tre spara l'ennesima bomba. Solo rete e partita chiusa.
62 a 65 il punteggio finale in una partita agonisticamente bella ma con pochi sprazzi di buon basket. MVP Nicolini che ha chiuso con 33 punti e 10 falli subiti, imprendibile per gli uomini di Curzi che nonostante l'impegno non sono riusciti a mettergli la museruola. 
Per i biancorossi poco da salvare. Degna di nota la prova di Akinola che, buttato nella mischia, ha risposto con punti e rimbalzi. 
Brutta battuta d'arresto per l'Urbania che dovrà ritrovare resto le energie per l'impegnativa trasferta a Falconara e per arrivare al derby dell'epifania con il Fermignano al massimo.

12^ Giornata - Tabellini e Statistiche

USD Pall.Urbania 62
Camb. Montecchio 65
(13-17, 17-19, 14-13, 18-16) 

USD Pall. Urbania: Baldassarri 0, Spagna 9, Akinola 9, Catani 5, Morelli 17, Federici 9, Catani A. n.e., Cleri 4, Bernardini 9, Gentilini 0 - All. Curzi

A.D. Camb. Bk Montecchio: Franceschini 4, Morelli 4, Rinolfi 2, Nicolini 33, Clizia n.e., Medde 16, Ballestrieri 2, Pozzoli 4, Rossi 0, Delmonte 0 - All. Morelli

Arbitri: Auriemma di Monte Porzio (PU) e Muggeo di Pesaro
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)



12^ Giornata - Risultati

USD Pall.Urbania 62
Camb. Montecchio 65

Gs Vallemiano Ancona 58 
Pall. Fermignano 69

PGS Or.Sal.Ancona 79
Fanum Fortunae Bk 71

Pall.Cagli 40 
Bk Giovane Pesaro 76

Cus Urbino 73
Aquarius Bk Pesaro 57

Wild Cats Pesaro 79
Basket Vadese 69

Aics Amatori Falconara 66
Bramante Bk Pesaro 50

Gs Adriatico Ancona 68
Pall. Fossombrone 70

venerdì 11 dicembre 2009

11^ Giornata - Classifica


Classifica dopo i recuperi della 10^ Giornata


10^ Giornata - Recupero

Aics Amatori Falconara  84
Basket Vadese 68

Amatori Falconara: Palumbo 20, Montanari 14, De Santis 7, Trovamala 15, Pincini 11, Radicioni 10, Andreaoni 7, Cappannari, Flamini. All. Andrea Reggiani.
Basket Vadese: Santini, Bozzi, Dini 7, Spezi 5, Santi 19, Maciaroni 5, Macciaroni 17, Carciani 5, Giovagnoli 9, Riminucci 1. All. Tommy Capra.

Falconara: Un Falconara che sbaglia l’avvio ma dopo gioca una buonissima pallacanestro vince la gara di recupero con il Basket Vadese. Ad inizio gara sono proprio gli ospiti i protagonisti che riescono, a metà del secondo quarto, a prendere un vantaggio di 9 lunghezze anche se concede qualcosa in difesa. Poi nei restanti 5 minuti il Falconara piazza un parziale di 20 a 10 andando al riposo in vantaggio di 1 (42 a 41). Al rientro, dall’intervallo lungo, l’andazzo della gara non cambierà più e alla fine del 3°quarto il vantaggio salirà a 7 punti per i padroni di casa.
Dei 40 punti segnati dal Falconara in questo frangente, ben 19 saranno di un Palumbo in grande spolvero che alla fine della partita risulterà il miglior marcatore della serata con 21 punti.
L'ultimo quarto il Vallemiano gestisce bene il vantaggio e realizza 11 dei 12 tiri liberi tentati.
Per i locali una vittoria meritata grazie anche al buon collettivo messo in mostra alternando spesso il protagonista. Per gli ospiti dopo un buon avvio hanno difettato proprio in quella che, nelle ultime partite, era stata la sua forza cioè la difesa.
Una gara di recupero che ha messo in mostra anche la sportività dei locali perché non hanno fatto giocare volutamente Giampieri e Belardinelli squalificati per la giornata regolare ma squalifica scontata per questa gara.
Per il Falconara Mvp Palumbo, ottimo Trovamala e bene tutti gli altri.
Per il Basket Vadese bene Macciaroni e Santi e la squadra intera per 15 minuti ma è troppo poco …per risalire la china.

giovedì 10 dicembre 2009

12^ Giornata - Calendario

USD Pall.Urbania - Camb. Montecchio
Palazzetto dello sport - P.zza Pellipario, 4 - URBANIA (PU)
13/12/2009 - 18:00 

Gs Vallemiano Ancona - Pall. Fermignano
Via Veneto, 20 - ANCONA (AN)
12/12/2009 - 20:30 

PGS Or.Sal.Ancona - Fanum Fortunae Bk
Pallone Salesiani - Via D.Bosco 1 - ANCONA (AN)
13/12/2009 - 18:00
 

Pall.Cagli - Bk Giovane Pesaroa
Palestra Panichi-Pieretti - Via Bramante - CAGLI (PU)
13/11/2009 - 21:00
 

Cus Urbino - Aquarius Bk Pesaro
Palazzetto dello Sport - Via Annunziata - URBINO (PU)
12/12/2009 - 18:00

Wild Cats Pesaro - Basket Vadese
Palestra Galilei - Via Concordia - Villa Fastiggi - PESARO (PU)
11/12/2009 - 21.30 

Aics Amatori Falconara - Bramante Bk Pesaro
Pala Liuti - Via Montale - CASTELFERETTI (AN)
12/12/2009 - 18:00

Gs Adriatico Ancona - Pall.Fossombrone
Palestra G. Falcone - P.zza Salvo D'acquisto - ANCONA (AN)
11/12/2009 - 21:30

domenica 6 dicembre 2009

11^ Giornata - Cronaca - Urbania perfetta, Bramante domato

Bramante Basket 51
USD Pall.Urbania 68
(8-14, 15-18, 18-24, 10-12) 

Bramante BK Pesaro: Monacciani 2, Zeppa 12, Terenzi 11, Mainardi 0, Alessandrelli 4, Ridolfi 13, Carnaroli 0, Amadori 0, Di Luca 9, Amici 0 - All. Carloni


USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 11, Akinola n.e., Catani 0, Morelli 16, Federici 8, Tancini 5, Cleri 5, Bernardini 21, Gentilini 0 - All. Curzi 

Arbitri: Saleh di Cattolica (RN) e Muggeo di Pesaro 
Campo da gioco: Palestra Galilei - Via Concordia - Villa Fastiggi - Pesaro (PU)

Pesaro:  Vince e si conferma ancora l'Urbania espugnando il difficile campo di Villa Fastiggi contro un temibile Bramante. Partita perfetta quella degli uomini di Curzi che con pazienza certosina imbrigliano i pesaresi portando a casa due punti che mantengono ancora i durantini in vetta alla classifica.
Ma veniamo alla cronaca. Partenza con il freno tirato per entrambe le formazioni che non riescono a sbloccarsi in attacco. Dopo i primi 5 minuti punteggio è da "mini" 4 a 6 Urbania. 
Bernardini è stranamente impreciso dall'area pitturata e il gioco non riesce a decollare, solo Morelli segna con continuità mantenendo sempre avanti i suoi. A due minuti dalla prima sirena entra in partita anche Spagna che infila una striscia positiva e porta ili ospiti sul + 6 a fine quarto (8 a 14).
Nel secondo periodo la sinfonia cambia, la premiata ditta Morelli-Spagna martella gli avversari e il vantaggio prende corpo arrivando al + 14 dell'ultimo minuto della seconda frazione. 
Alla fine del primo tempo Urbania saldamente in testa e i pesaresi del Bramante frastornati dai raddoppi difensivi costanti preparati da Curzi. 
Alla pausa lunga Urbania + 9 sul 23 a 32.
Quando si rientra il Bramante tenta di tornare in partita. Dopo 3 minuti Urbania è già nel bonus e Cleri e costretto in panchina dal quarto fallo. 
Terenzi piazza un paio di tiri dalla lunga e sembra riaprire la partita ma a questo punto si sblocca Bernardini già presentissimo in difesa ma sterile in attacco, piazza due tiri dalla lunga e da sotto torna ad essere il solito cecchino. Urbania prende il largo e con la bomba di Morelli chiude il quarto sul +15 (41 a 56).
Nell'ultimo peiodo i biancorossi aumentano il margine di vantaggio. Dalla panchina pesarese non arrivano segnali di risveglio e i durantini con Spagna e Bernardini arrivano al + 23 quando mancano 5 minuti alla fine. Colpo di coda del Bramante ma ormai è troppo tardi per rimettere in piedi la partita.
Alla sirena Urbania 68 Bramante 51.
Urbania quasi perfetta per tutta la partita. Cinica e intensa. Morelli, nonostante i falli che lo hanno penalizzato, sempre una presenza e una certezza. Bernardini (21 punti 15 rimbalzi e 6 recuperate) e Spagna devastanti sotto canestro. Ottima regia di Federici e del giovane Tancini.
Da elogiare tutti i biancorossi che hanno messo in campo (e in panchina) tanta determinazione, coesione e intensità. 
Per il Bramante in luce Ridolfi e il giovane play Zeppa.
Durantini ancora in vetta e all'ottava vittoria consecutiva. Vince anche il Fermignano che rimane in coda ai biancorossi nell'attesa del recupero dei lanieri contro il Cagli.
Prossimo turno casalingo, arriva al Palazzetto di Piazza Pellipario il Montecchio, in serie negativa da qualche giornata prima della vittoria con l'Adriatico in questa giornata, sicuramente pronta a riconfermarsi, in questo campionato che doveva vedere dall'alto ma che per ora relega la squadra di Morelli nei piani bassi della classifica.

11^ Giornata - Tabellini e Statistiche

Bramante Bk Pesaro 51
USD Pall.Urbania 68
(8-14, 15-18, 18-24, 10-12) 

USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 11, Akinola n.e., Catani 0, Morelli 16, Federici 8, Tancini 5, Cleri 5, Bernardini 21, Gentilini 0 - All. Curzi

Bramante BK Pesaro: Monacciani 2, Zeppa 12, Terenzi 11, Mainardi 0, Alessandrelli 4, Ridolfi 13, Carnaroli 0, Amadori 0, Di Luca 9, Amici 0 - All. Carloni

Arbitri: Saleh di Cattolica (RN) e Muggero di Pesaro 
Campo da gioco: Palestra Galilei - Via Concordia - Villa Fastiggi - Pesaro (PU)

 




mercoledì 2 dicembre 2009

11^ Giornata - Calendario

Bramante Bk Pesaro - USD Pall.Urbania
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
05/12/2009 - 18.30


Camb Montecchio - Gs Vallemiano Ancona
Palazzetto Dionigi - P.le Falcone Borsellino MONTECCHIO (PU)
05/12/2009 - 21:00

Fanum Fortunae Bk - Aics Amatori Falconara
Palazzetto 'S. Allende' - Via S. Lazzaro 6 FANO (PU)
05/12/2009 - 18:15
 

Pall.Fermignano - Cus Urbino
Palasport - Via Martin Luther King FERMIGNANO (PU)
05/12/2009 - 21:00 

Aquarius Bk Pesaro - Pall. Cagli
Palestra 'Pirandello' - Via Nanterre PESARO (PU)
04/12/2009 - 21:30 

Bk Giovane Pesaro - Gs Adriatico Ancona
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
04/12/2009 - 21:30 

Basket Vadese - PGS Or.Sal.Ancona
Palestra - Via Molinello S. ANGELO IN VADO (PU)
06/12/2009 - 18:00 

Pall.Fossombrone - Wild Cats Pesaro
Palazzetto dello Sport - Via Cairoli, 32 FOSSOMBRONE (PU)
05/12/2009 - 18:00 

domenica 29 novembre 2009

10^ Giornata - Cronaca - Urbania, e sono sette

USD Pall.Urbania 77
GS Vallemiano Ancona 61
(27-23, 16-17, 26-8, 8-15)

USD Pall. Urbania: Baldassarri 0, Spagna 13, Akinola 0, Catani 11, Morelli 11, Federici 12, Tancini 2, Cleri 9, Bernardini 13, Gentilini 6 - All. Curzi
 

GS Vallemiano Ancona: Del Pesce 18, Ulivi 7, Anselvini 0, D'Elia 0, Caraceni 11, Spadoni 19, Greco 6 - All. Novelli 

Arbitri: Monaco di Senigallia (AN) e Vedovi di Fano (PU)
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)

Urbania: E sono sette. Ancora una vittoria per l'Urbania che vince contro uno spigoloso Vallemiano trascinata da un grande Spagna e dal "vecchio" Catani.
Gli anconetani, presentatisi al Palazzetto di Piazza Pellipario con sette uomini da mettere a referto, partono bene e con Caraceni e Ulivi si mantengono aggrappati ai durantini per tutto il primo quarto dove gli attacchi prevalgono sulle fragili difese (27 a 23).
Ancora più in equilibrio il secondo quarto. L'Urbania non trova il canestro con continuità soffrendo la zona degli anconetani. Le polveri dei cecchini durantini sembrano bagnate e i biancorossi non riescono a togliersi di dosso i dorici. Spadoni è incontenibile e a metà del secondo quarto Vallemiano, dopo essere stato sotto anche di 8, è sopra di 2 (31 a 33). Le due squadre si alternano nel punteggio e quando arriva la pausa lunga, grazie al duo Bernardini Catani, Urbania è ancora in vantaggio (43 a 40).
Si rientra per il terzo quarto e l'Urbania sembra un'altra squadra. Bernardini ritrova la via del canestro e con lui anche Spagna e Catani, la difesa si fa più incisiva e Vallemiano perde lucidità in attacco. Terzo quarto 26 a 6 per i locali che con Gentilini trovano il massimo vantaggio +23 e chiudono il quarto sul 69 a 46.
Nell'ultimo periodo Curzi ruota i suoi, Vallemiano cerca il colpo di coda per tornare in partita ma non riesce a riportarsi sotto. Quando suona la sirena il margine è ancora considerevole e il risultato da tempo acquisito (77 a 61).
Cinque uomini in doppia cifra per i biancorossi con Spagna (13 punti e 19 di valutazione) e Catani in grande spolvero. 
Per il Vallemiano incontenibile Spadoni, 19 punti di cui 15 nel primo tempo coadiuvato da Del Pesce Caraceni. 

Urbania vola momentaneamente sola in vetta per rinvio dell'incontro dell'altra capolista Fermignano sul campo del Cagli. I biancorossi si godono il primo posto preparandosi al duro match della prossima giornata quando i durantini andranno a far visita al temibile Bramante Pesaro.

10^ Giornata -Tabellini e Statistiche

USD Pall.Urbania 77
GS Vallemiano Ancona 61
(27-23, 16-17, 26-8, 8-15)

USD Pall. Urbania: Baldassarri 0, Spagna 13, Akinola 0, Catani 11, Morelli 11, Federici 12, Tancini 2, Cleri 9, Bernardini 13, Gentilini 6 - All. Curzi
 

GS Vallemiano Ancona: Del Pesce 18, Ulivi 7, Anselvini 0, D'Elia 0, Caraceni 11, Spadoni 19, Greco 6 - All. Novelli 

Arbitri: Monaco di Senigallia (AN) e Vedovi di Fano (PU)
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)


giovedì 26 novembre 2009

Dal Web - D Regionale: continua la corsa in testa del Fermignano e dell'Urbania

Fermignano Continuano a vincere Fermignano ed Urbania, finora assolute dominatrici del campionato di serie D Regionale. Il team di Luca Fabbri schianta l’Adriatico Ancona con un netto (85-65).


I lanieri chiudono il primo tempo avanti di ben 21 punti mettendo una bella ipoteca sul successo finale. Nella seconda frazione gli anconetani provano a ricucire lo strappo con una difesa molto aggressiva ma che raramente riesce a contenere la grande forza in attacco di Tagnani e compagni. Partita non spettacolare ma che sarà ricordata per il canestro realizzato dallo stesso Tagnani ad 1 secondo dalla fine del terzo quarto da un metro sotto la metà campo. Risponde l’Urbania, uscita corsara dal palazzetto del Fanum Fortunae Fano (58-66). E’ la sesta vittoria consecutiva per i ragazzi di Curzi. Alla pausa lunga è perfetta parità (34- 34). Poi Federici in coppia con il solito Bernardini scavano il divario e a cavallo tra il terzo e il quarto periodo, l’Urbania arriva fino al massimo vantaggio (+14). La partita sembra chiusa ma a riaprirla ci pensano Ricci e Ferraro. Si fa sentire anche il pubblico di casa e Fano a 3 minuti dalla fine con un parziale di 11 a 0 è a un tiro dal pareggio. Ma i durantini sono squadra dal grande carattere e piazzano break che chiude definitivamente la sfida. Bernardini top scorer con 20 punti, 13 rimbalzi e 34 di valutazione. Per il Fano, forse penalizzato dalle assenze, ottima prova di Giorgi e Ferraro che hanno tenuto sempre sulle corde i biancorossi. Dietro al tandem di testa, non molla il Fossombrone che non ha problemi in casa contro l’Aics Amatori Falconara (80-58). Il Basket Giovane Pesaro e il Bramante rimangono appena dietro superando rispettivamente Pgs Or.Sal. Ancona e il fanalino di coda Vadese in trasferta. Il Cagli va ad espugnare Montecchio (86-90) dopo due tempi supplementari, mentre il Cus Urbino esce sconfitto dal parquet del Vallemiano Ancona. I Wild Cats Pesaro si aggiudicano la stracittadina contro l’Acquarius (78-89). Nel prossimo turno è in programma il derby tra Cagli e la capolista Fermignano.

lunedì 23 novembre 2009

9^ Giornata - Cronaca - Urbania cinica vince a Fano

Fanum Fortunae Fano 58
USD Pall.Urbania 66
(20-19, 14-15, 9-17, 15-15)

Fanum Fortunae Fano: Ricci 7, Antognoni 2, Giorgi 13, Dionisi 7, Rossi 7, Mariotti 9, Tredicucci 2, Ferraro 11, Uguccioni 0, Tonelli 0 - All. Mulazzani

USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 6, Akinola 5, Catani 0, Bianchi n.e., Morelli 15, Federici 10, Tancini 0, Cleri 7, Bernardini 20 - All. Curzi

Arbitri: Tritarelli di Macerata (MC) e Vitali di Montefano (MC)
Campo di gioco: Palazzetto 'S. Allende' - Via S. Lazzaro 6 FANO (PU)

Fano: Sesta vittoria consecutiva per un Urbania cinica  che con una prova sotto tono passa a Fano e prosegue il testa a testa con il Fermignano vincente in casa contro l'Adriatico Ancona.
Pesanti defezioni per i locali che lasciano in tribuna il top scorer Sabato e il lungo Gasparelli, per l'Urbania  pesa l'assenza di Gentilini fermo in settimana.
Partono subito forte i fanesi, che spinti da un Giorgi in gran giornata, piazzano subito un 6 a 0. Colpiti a freddo i ragazzi di Curzi reagiscono immediatamente e con un contro break passano avanti sul 7 a 6. Primo quanto all'insegna dell'equilibrio che alla sirena vede i locali condurre le danze sul 20 a 19.
Nel secondo quarto Fano vola subito sul +7 difendendo con intensità e finalizzando con continuità. Morelli e Bernardini ricuciono lo strappo e con un 5 a 0 riportano tutto in equilibrio. Alla pausa lunga è perfetta parità e tutto da rifare (34 a 34).
Si ricomincia e questa volta sono gli urbaniesi a scappare. Il pubblico biancorosso incita i durantini che con buone giocate prendono qualche punto di vantaggio. Quando mancano 3' alla fine del quarto Fano è di nuovo avanti e per l'Urbania è tutto da rifare. Curzi chiama time out per parlarci su e con qualche cambio azzeccato blocca la rimonta fanese. Federici in coppia con il solito Bernardini scavano il divario e a cavallo tra il terzo e il quarto periodo Urbania arriva fino al massimo vantaggio (+14 45 a 59). 
La partita sembrerebbe chiusa ma a riaprirla ci pensano Ricci e Ferraro. Si fa sentire anche il pubblico di casa e Fano a 3 minuti dalla fine con un parziale di 11 a 0 è a un tiro dal pareggio (-3 56 a 59).
Curzi è costretto di nuovo al time out per respingere l'assalto fanese. Federici ricomincia a dettare i tempi, Bernardini Akinola e Spagna dominano sotto canestro e gli uomini di Mulazzani si spengono. Urbania piazza il 5 a 0 che chiude la gara tra gli applausi del pubblico ospite.
Partita non bella per lunghi tratti ma certamente intensa ed equilibrata. Morelli una presenza costante, Bernardini top scorer con 20 punti 13 rimbalzi e 34 di valutazione.
Per il Fano, forse penalizzato dalle assenze, ottima prova di Giorgi e Ferraro che hanno tenuto sempre sulle corde i biancorossi. 
Grande pubblico anche a Fano al seguito dei durantini che hanno ricompensato i tifosi con una vittoria che tiene ancora al vertice della classifica i ragazzi di Curzi.

domenica 22 novembre 2009

9^ Giornata - Tabellini e Statistiche

Fanum Fortunae Fano 58
USD Pall.Urbania 66
(20-19, 14-15, 9-17, 15-15)

Fanum Fortunae Fano: Ricci 7, Antognoni 2, Giorgi 13, Dionisi 7, Rossi 7, Mariotti 9, Tredicucci 2, Ferraro 11, Uguccioni 0, Tonelli 0 - All. Mulazzani

USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 6, Akinola 5, Catani 0, Bianchi n.e., Morelli 15, Federici 10, Tancini 0, Cleri 7, Bernardini 20 - All. Curzi

Arbitri: Tritarelli di Macerata (MC) e Vitali di Montefano (MC)
Campo di gioco: Palazzetto 'S. Allende' - Via S. Lazzaro 6 FANO (PU)




 

giovedì 19 novembre 2009

9^ Giornata - Gli avversari - Fanum Fortunae Fano

Con ancora negli occhi e nel cuore la splendida vittoria casalinga di domenica tra le mura amiche del Palazzetto di Urbania, i biancorossi nel week-end vanno in trasferta, sulle rive dell'Adriatico, per far visita al Fanum Fortunae Fano.
Campo non facile quello fanese soprattutto perchè la squadra guidata da Mulazzani nelle ultime giornate è incappata nella pesante sconfitta sul campo del Fossombrone e nello scivolone casalingo contro il Basket Vadese fanalino di coda del campionato.
La terza eventuale sconfitta consecutiva aprirebbe sicuramente delle crepe nell'ambiente fanese ed è anche per questo che l'incontro per i durantini si presenta difficile e carico di incognite.
Per il Fano perfetta parità tra vittorie e sconfitte, 4 le gare vinte tra cui quella sul difficile campo del Montecchio e 4 le sconfitte, 2 nelle ultime giornate.
Malatesta, Bertazza e Sabato i più costanti nelle realizzazioni per la squadra di Mulazzani che viaggia a singhiozzo regalando vittorie importanti alternate a brutte sconfitte. 
Una sfida tutta da giocare con la speranza di assistere ad una bella partita con la solita cornice di pubblico che i biancorossi offrono sia in casa che in trasferta.

FANUM FORTUNAE FANO:
Amadei, Antognoni, Bertazza, Deales, Dionisi, Donnini, Ferraro, Gasparelli, Giorgi, Malatesta, Mariotti, Ricci, Rossi, Sabato, Tonelli, Uguccioni - All. Mulazzani

9^ Giornata - Calendario

Fanum Fortunae Bk - USD Pall.Urbania
Palazzetto 'S. Allende' - Via S. Lazzaro 6 FANO (PU)
21/11/2009 - 18:15 
Camb Montecchio - Pall. Cagli
Palazzetto Dionigi - P.le Falcone Borsellino MONTECCHIO (PU)
21/11/2009 - 21:00 
Pall.Fermignano - Gs Adriatico Ancona
Palasport - Via Martin Luther King FERMIGNANO (PU)
21/11/2009 - 21:00 
Aquarius Bk Pesaro - Wild Cats Pesaro
Palestra 'Pirandello' - Via Nanterre PESARO (PU)
20/11/2009 - 21:30 
Bk Giovane Pesaro - PGS Or.Sal.Ancona
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
20/11/2009 - 21:30 
Basket Vadese - Bramante Bk Pesaro
Palestra - Via Molinello S. ANGELO IN VADO (PU)
22/11/2009 - 18:00 
Pall.Fossombrone - Aics Amatori Falconara
Palazzetto dello Sport - Via Cairoli, 32 FOSSOMBRONE (PU)
21/11/2009 - 18:00
 
 
Gs Vallemiano Ancona - Cus Urbino
Pala Rossini - Str.prov.cameranense ANCONA (AN)
20/11/2009 - 21:30

Dal Web - D Regionale: Fermignano e Urbania guidano a braccetto il girone A

Fermignano Due vittorie sofferte ma poco conta, l’importante era rimanere in vetta. Fermignano ed Urbania nel campionato di serie D di basket, superano rispettivamente i Wild Cats Pesaro (81-82) e il Cus Urbino (91-84) e a punteggio pieno salgono a 14 punti. Il successo dei lanieri è di quelli che rimangono tra i ricordi più belli. A 3 secondi ed 8 decimi alla fine, Wild Cats avanti di 1 dopo che Nardelli ha insaccato i 2 tiri liberi del sorpasso. Time out per coach Fabbri. Palla della rimessa a Cleri, doppia finta, passaggio a Sciarrini che entra in area, tira e sigla il canestro decisivo. Una vittoria importante a coronamento di una bella partita giocata a viso aperto. Nei Wild Cats ottimi Nardelli, Gaballo e Simoncelli, bene Cesaroni e Rossi. Nel Fermignano ottimi Sciarrini (Mvp) e Santi, bene Rossi e Cagnoli. L’Urbania fa suo il derby contro l’Urbino. I ducali partono forte con gli scatenati Agostinelli e Capellacci e vanno al riposo sul +11. La reazione della capolista è poca cosa, il Cus tiene bene e a metà del terzo tempo va a +21. La partita sembra chiusa. L'Urbania con pazienza e spinta da un pubblico calorosissimo torna a macinare gioco e dal -21 risale fino al -8. Quando mancano una manciata di secondi dalla fine i padroni di casa si portano a -2. Bernardini subisce fallo e si ritrova con due liberi che non fallisce. Si va ai supplementari dove regna l’equilibrio fino all’ultimo. Urbino sceglie il fallo sistematico per riaprire la partita ma Tancini e Cleri non tradiscono. Dietro non molla il Fossombrone che espugna il parquet del Bramante Pesaro. Primo successo della Vadese, corsara a Fano. Cade l’Acquarius ad Ancona contro l’Or.Sal, e il Montecchio di fronte all’Adriatico.

Marco Spadola - www.corriereadriatico.it

lunedì 16 novembre 2009

8^ Giornata - Cronaca - Urbania tutto cuore vince il derby al cardiopalma con il Cus Urbino

USD Pall.Urbania 91
ASD Cus Urbino 84
(12-19, 14-18, 25-20, 22-16, ts 18-11)

USD Pall. Urbania: Baldassarri 1, Spagna 16, Catani n.e., Bianchi n.e., Morelli 24, Federici 10, Tancini 8, Cleri 11, Bernardini 21, Gentilini 0 - All. Curzi

ASD Cus Urbino: Fedrigucci 2, Bellucci 13, Agostinelli 19, Giannotti 5, Spadoni 6, Beltramini 2, Costantini n.e., Capellacci 28, Ugolini 0, Mei 9 - All. Cleri

Arbitri: Muggei e Guidi di Pesaro
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario, Urbania (PU)
Note: Usciti per 5 falli Federici (Urbania), Agostinelli e Mei (Urbino)

Urbania: Benvenuti al Luna Park. L'ottovolante è pronto alla partenza. Solo questo può essere il paragone più calzante per una partita certamente non consigliata ai cardiopatici.
Quando "Bolla" legge le formazioni e gli atleti uno ad uno entrano in campo, il Palas non sembra certo quello delle grandi occasioni, quello dei derby che contano.
Contesa per il Cus e, se il buongiorno si vede dal mattino, la bomba di Agostinelli non è certo di buon auspicio per i biancorossi. L'Urbino gioca bene mentre i durantini non riescono ad andare a canestro pur arrivando a facili conclusioni. Nel primo quarto il Cus tocca il +8 con gli scatenati Agostinelli e Capellacci e chiude il primo round sul 12 a 19. Urbania sembra un pugile scosso e quando rientra nel secondo quarto non riesce a ricucire il margine. Solo Morelli va a canestro con costanza e quando la sirena avvisa che è in arrivo la pausa lunga, Urbino è a +11 (26 a 37).
Si riparte per il terzo quarto con il pubblico che ormai gremisce gli spalti pur rimanendo deluso e silenzioso.
Cleri ruota i suoi di continuo alternando le marcature sui biancorossi più pericolosi. Federici si vede poco, i "giovani" Baldassarri e Tancini non riescono ad entrare in partita, Urbino corre, difende duro, martella da sotto, Capellacci ne mette 2 dalla lunga e Urbania sembra ormai alle corde. Quando il cronometro segna la metà del terzo parziale il Cus tocca il suo massimo vantaggio (+21 33 a 54).
La partita sembra chiusa seppur ancora sul cronometro rimangono molti i minuti da giocare. Urbino gioca bene e l'Urbania non riesce a trovare il bandolo della matassa. Curzi chiama time out e prova a mescolare le carte. Baldassarri comincia a togliere ossigeno ad Agostinelli, Spagna francobolla Capellacci e gli uomini di Cleri faticano ad arrivare a canestro. L'Urbania con pazienza e spinta da un pubblico che diventa calorosissimo torna a macinare gioco. Si vede anche Federici che segna un importante canestro dalla lunga. Bernardini comincia ad ingranare e i biancorossi dal - 21 risalgono fino al -8 della sirena (51 a 57)
Quando si ricomincia i durantini continuano il trend positivo. Il Cus fatica a trovare il canestro mentre Morelli e i suoi diventano più precisi e concreti. Cleri, in ombra per tutto il match, con due guizzanti penetrazioni spacca in due a difesa ospite e con un ottimo Tancini in cabina di regia riporta a contatto i locali. Quando mancano una manciata di secondi dalla fine Urbania è a -2 con la la palla in mano.Curzi sceglie di andare sotto canestro su Bernardini che subisce fallo e si ritrova con due liberi pesanti nelle mani. Berna non tradisce e a 6" dalla sirena è parità (73 a 73).
Cleri chiama time out per organizzare i suoi e per rimettere la palla dal centro campo e avvicinarsi a canestro. La rimessa non è delle migliori, Cappellacci commette infrazione di campo e senza che il cronometro si sia ancora mosso la palla passa ai durantini. L'ultima azione è ancora per Bernardini che prova a chiudere la partita dalla media ma sulla sirena la palla si ferma sul ferro. Supplementari e tutto da rifare.
Il clima al Palazzetto è di quelli che da partita epica, il pubblico tutto in piedi unito in un unico incitamento. Quando si riparte il supplementare sembra non aver storia. I biancorossi guidati da un eroico Morelli (45 minuti in campo) e da un ritrovato Spagna piazzano un 9 a 0 e volano sull'82 a 73. La partita sembra chiusa ma a riaprirla ci pensa Bellucci con 7 punti di fila riporta i suoi a solo 2 lunghezze. Bernardini allunga di nuovo da sotto ma subito risponde Agostinelli che piazza la bomba del -1 (84-83). Nell'ultimo minuto quando tutti si aspettano forse la palla nelle mani del "vecchio" Morelli, è Tancini a prendersi le responsabilità maggiori. Urbino sceglie il fallo sistematico per riaprire la partita ma Tancini e Cleri dalla lunetta non tradiscono e Urbania chiude vincente (91-84).
Bella partita non adatta ai deboli di cuore. Grande prova di orgoglio dei biancorossi che quando sembravano ormai fuori gioco, spinti da un meraviglioso pubblico, hanno saputo ritrovare le energie e le motivazioni per tornare in partita e chiudere vincendo.
Immenso Morelli (24 punti e 6 rimbalzi) che si è portato sulle spalle la squadra nei momenti bui dell'incontro, grande Berna (21 punti e 32 di valutazione) che ha saputo, nei momenti della rimonta, trovare i tiri giusti, glaciale Tancini che nel finale ha avuto in mano i palloni determinanti piazzando un ottimo 8/10 dalla lunetta.
Cus Urbino da applausi. Squadra intensa e precisa che ha messo in grossa difficoltà i biancorossi. Devastante Capellacci (28 punti) su cui Curzi ha dovuto ruotare i suoi migliori difensori per arginarne i tiri dalla lunga, ottimi Agostinelli e il regista Bellucci.

Giornata dura per le due capoliste. Dopo la difficile vittoria del Fermignano sui "gattacci" pesaresi, l'Urbania in versione Lazzaro, resuscita da un pesante - 21 e raggiunge i lanieri in vetta.

domenica 15 novembre 2009

8^ Giornata - Tabellini e Statistiche

USD Pall.Urbania 91
ASD Cus Urbino 84

(12-19, 14-18, 25-20, 22-16, ts 18-11)

USD Pall. Urbania: Baldassarri 1, Spagna 16, Catani n.e., Bianchi n.e., Morelli 24, Federici 10, Tancini 8, Cleri 11, Bernardini 21, Gentilini 0 - All. Curzi

ASD Cus Urbino: Fedrigucci 2, Bellucci 13, Agostinelli 19, Giannotti 5, Spadoni 6, Beltramini 2, Costantini n.e., Capellacci 28, Ugolini 0, Mei 9 - All. Cleri

Arbitri: Muggei e Guidi di Pesaro
Campo di gioco: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)


giovedì 12 novembre 2009

8^ Giornata - Gli avversari - Cus Urbino

A volte ritornano! 
Mentre il derby di domenica scorsa, quello vinto dall'Urbania contro la Vadese, aveva il sapore della novità, quello che attende i biancorossi urbaniesi è di certo uno dei derby storici del basket dell'entroterra pesarese. Arriva infatti al Palas di Piazza Pellipario il Cus Urbino.
In tempi antichi i "derby" sulle rive del Metauro, si "disputavano" sotto le effigie dei guelfi durantini e ghibellini urbinati. Di tutt'altro genere quelli  giocati negli anni '80 quando a solcare i campi scendevano gli "storici" Tasselli e Diotallevi per l'Urbania e Iodice e De Angelis per il Cus.
Di tempo ne è passato, le due Società hanno avuto percorsi diversi negli ultimi anni. La storia della Pallacanestro Urbania ha visto i fasti della C dilettanti mentre il Cus Urbino non è più riuscita a ripercorrere gli antichi splendori degli anni di '80.
Squadra completa quella allenata da Cleri che vede diversi giocatore chiudere le gare in doppia cifra. Agostinelli e Cappellacci sono quelli che hanno segnato con più continuità ma più di una sono le frecce a disposizione all'arco dell'allenatore ducale.
Inizio balbettante quello del Cus  anche a causa delle difficili partite proposte dal calendario. Ultime giornate molto positive, 3 le vittorie consecutive, che hanno proiettato la squadra nella parte alta della classifica a ridosso delle prime. 
L'incontro che attende domenica l'Urbania non sarà una battaglia campale come quelle vissute in tempi antichi ma, certamente, Urbino si presenterà per confermare il trend positivo delle scorse giornate. Spetterà ai Durantini di Curzi, alzare gli scudi e impedire ai feltreschi di far bottino. Fermignano in trasferta contro i "gattacci" pesaresi non avrà vita facile e una vittoria domenica contro il Cus potrebbe portare i biancorossi soli in vetta alla classifica.


CUS URBINO
Agostinelli, Angius, Bellucci, Beltramini, Capellacci, Costantini, Fedrigucci, Giannotti, Mei, Spadoni, Ugolini - All. Cleri

8^ Giornata - Calendario

USD Pall.Urbania - Cus Urbino
Palazzetto dello sport - P.zza Pellipario, 4 URBANIA (PU)
15/11/2009 - 18:00 

PGS Or.Sal.Ancona - Aquarius Bk Pesaro
Pallone Salesiani - Via D.bosco 1 ANCONA (AN)
15/11/2009 - 18:00

Fanum Fortunae Bk - Basket Vadese
Palazzetto 'S. Allende' - Via S. Lazzaro 6 FANO (PU)
14/11/2009 - 18:30

Pall.Cagli - Gs Vallemiano Ancona
PALESTRA PANICHI-PIERETTI - Via Bramante CAGLI (PU)
13/11/2009 - 21:00

Wild Cats Pesaro - Pall.Fermignano
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
13/11/2009 - 21.30

Aics Amatori Falconara - Bk Giovane Pesaro
Pala Liuti - Via Montale CASTELFERETTI (AN)
14/11/2009 - 21:15

Bramante Bk Pesaro - Pall.Fossombrone
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
14/11/2009 - 18.30

Gs Adriatico Ancona - Camb Montecchio
Palestra G. Falcone - P.zza Salvo D'acquisto ANCONA (AN)
13/11/2009 - 21:30

7^ Giornata - Provvedimenti disciplinari

ORIOLI LEONARDO (Gioc. GS ADRIATICO ANCONA) squalifica per 2 gare per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri (30,1b RG) , per comportamento intimidatorio o minaccioso nei confronti degli arbitri (30,1c RG)

POMARICO STEFANO (Gioc. GS ADRIATICO ANCONA) squalifica per 1 gara per comportamento minaccioso, intimidatorio e/o violento a livello di tentativo nei confronti di tesserati avversari , per fatti non attinenti al gioco (30,4c RG)

SABLICH ALESSANDRO (Gioc. CAMB MONTECCHIO) squalificato per gg.42 ( fino al 22.12.2009), di cui gg. 28 per atti di violenza nei confronti degli arbitri senza danno . (30,2a RG) ; gg.7 per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri (30,1b RG) ; gg. 7 per comportamento intimidatorio o minaccioso nei confronti degli arbitri (30,1c RG)

DEL MONTE EMANUELE (Gioc. CAMB MONTECCHIO) squalificato per gg. 18 (fino al 28.11.2009) per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri (30,1b RG) e per comportamento intimidatorio o minaccioso nei confronti degli arbitri (30,1c RG), con recidiva specifica (22,2 RG)

DEL MONTE EMANUELE (Gioc. CAMB MONTECCHIO) squalificato per gg. 7 (fino al 05.12.2009) per comportamento minaccioso, intimidatorio e/o violento a livello di tentativo nei confronti di tesserati avversari , per fatti non attinenti al gioco (30,4c RG)

Soc. AQUARIUS BK PESARO ammonizione per rilevante irregolarità delle attrezzature obbligatorie (36,1a RG)

TERENZI GIACOMO (Gioc. BRAMANTE BK PESARO) squalifica per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri (30,1b RG)

lunedì 9 novembre 2009

7^ Giornata - Classifica


7^ Giornata - Urbania espugna Sant'Angelo e fa suo il Derbissimo

Basket Vadese 54
USD Pall.Urbania 64
(9-18, 15-15, 7-13, 23-18)

Basket Vadese: Bicchiarelli 3, Bozzi 0, Dini 4, Severi 6, Carciani 0, Maciaroni 4, Agostini 5, Santi 13, Macciaroni 15, Riminucci 4 - All. Capra

USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 16, Akinola 4, Catani n.e., Morelli 13, Federici 6, Tancini 6, Cleri 4, Bernardini 11, Gentilini 2 - All. Curzi

Arbitri: Signoretti di Pesaro e Angelucci di Montevalvo in Foglia (PU)
Campo: Palazzetto dello Sport - Via Molinello - Sant'Angelo in Vado (PU)

Sant'Angelo in Vado: Già dal colpo d'occhio, entrando al Palazzetto di Via Molinello, si capisce subito che questa non è una partita come le altre, questo non è uno dei tanti derby che ci regala questo campionato.
Il parque è tirato a lucido e sugli spalti non si trova posto neppure sulle scalette. Si respira su entrambe le panchine quella tensione che più è consona a una gara sentita. Quando lo speaker presenta le due squadre si capisce come sulle tribune sono divise le tifoserie.
Alla contesa Curzi parte con il solito starting five al quale Capra risponde inserendo in quintetto l'ex Macciaroni e il lungo Santi.
Nonostante la tensione Urbania sembra più sciolta e con le incursioni di Cleri vola subito in vantaggio. Capra ruota i suoi cercando di limitare i danni ma alla fine del primo quarto i biancorossi hanno già doppiato i vadesi (18 a 9).
Tutto sembra facile ma quando si rientra in campo Santi e Macciaroni cominciano a far sentire peso e centimetri costringendo spesso i lunghi avversari al fallo. Gentilini ne fa 3 in due minuti e Curzi è costretto a rivedere le strategie della gara. Secondo quarto più equilibrato e pausa lunga con Urbania ancora avanti di 9 (33 a 24).
Quando si torna dagli spogliatoi Capra tenta il tutto per tutto, sprona i suoi che, spinti anche da un pubblico caloroso, accorciano il margine. I lunghi vadesi fanno male, anche Spagna si carica di falli, Maciaroni e Dini tolgono lucidità a Morelli e Sant'Angelo sembra riaprire la gara arrivando fino a -4.
Time out benefico per gli urbaniesi che, con qualche rotazione difensiva e buone scelte di tiro, ricominciano a macinare gioco e punti. Bernardini ritrova la via del canestro e quando la partita sembra riaperta i biancorossi piazzano un bel parziale e volano alla fine del terzo quarto sul +15 (46 a 31).
Ultimo quarto e partita che, visto il gioco e il punteggio, sembra chiusa. Sembra se non si tiene conto che questo è un derby e che sugli spalti ormai è una "bolgia". I giallorossi spendono le ultime energie e con una difesa arcigna e qualche soluzione da fuori di Severi si fanno di nuovo sotto. Metà del quarto e partita che sembra tornare in bilico. Santi per la Vadese e Spagna ne fanno 5 e tornano a sedere definitivamente in panchina. Dal cilindro Curzi tira fuori Akinola che con una prestazione maiuscola negli ultimi 5 minuti spezza la partita. Capra chiede il fallo sistematico ma Morelli non tradisce.
Quando a 30 secondi dalla fine coach Capra sostituisce Macciaroni per il meritato riconoscimento, l'applauso delle due tifoserie si fonde in uno solo per salutare il "mitico" capitano.
Alla sirena Urbania vince 64 a 54 e porta a casa i due punti, la Vadese resta a zero ma non è di certo squadra da ultimo posto in classifica.
Buona la prove di Spagna soprattutto nel primo quarto e del solito Morelli "gelido" nel momento di chiudere la partita. Un plauso a tutto il collettivo biancorosso con una nota di merito per Akinola che si è fatto trovare pronto in un momento caldo dell'incontro.
Per la Vadese di conferma Santi e il top scorer Peppe Macciaroni.
Urbania resta in vetta con il Fermignano aspettando l'ennesimo derby della stagione, domenica infatti arriva al Palazzetto di Piazza Pellipario il Cus Urbino.

domenica 8 novembre 2009

7^ Giornata - Tabellini e Statistiche

Basket Vadese 54
USD Pall.Urbania 64
(9-18, 15-15, 7-13, 23-18)

Basket Vadese: Bicchiarelli 3, Bozzi 0, Dini 4, Severi 6, Carciani 0, Maciaroni 4, Agostini 5, Santi 13, Macciaroni 15, Riminucci 4 All. Capra

USD Pall. Urbania: Baldassarri 2, Spagna 16, Akinola 4, Catani n.e., Morelli 13, Federici 6, Tancini 6, Cleri 4, Bernardini 11, Gentilini 2 All. Curzi

Arbitri: Signoretti di Pesaro e Angelucci di Montevalvo in Foglia (PU)
Campo di gioco: PALESTRA - Via Molinello S. ANGELO IN VADO (PU) 



7^ Giornata - Gli altri risultati

Camb Montecchio 69
Wild Cats Pesaro 99

Pall.Fermignano 98
PGS Or.Sal.Ancona 61

Bk Giovane Pesaro 61
Bramante Bk Pesaro 39

Gs Vallemiano Ancona 79
Gs Adriatico Ancona 75

Cus Urbino 74
Pall.Cagli 50

Aquarius PS 68
Aics Amatori Falconara 79

Pall. Fossombrone 86
Fanum Fortunae Fano 61

7^ Giornata - Altri risultati - Il Vallemiano supera l'Adriatico Ancona

Vallemiano ECO2001 AN 79
Adriatico AN 74
(23–13, 16 – 17, 21–25,19–19)

Vallemiano AN: Del Pesce 18, Ulivi 10, Basili 9, Croia 2, D’Elia n. e., Ansevini 11, Osimani n. e., Nucera 10, Compagnucci 9, Greco 10. All. Novelli
T.l. 28/40
Adriatico AN: Orioli 6, Andrioli 6, Poggiaspalla 22, Morellina, Totaro 9, Sordoni 2, Capitanelli 7, Maciaroni n.e., Coen 13, Pomarico 9. All. Luconi T.
T.l. 23/32

Arbitri : Palmieri e Barbaccia

Il Vallemiano conquista anche il secondo derby anconetano al termine di una gara lunghissima e tirata fino al termine ma che l’ha vista inaspettatamente in vantaggio dal primo all’ultimo secondo. Inaspettatamente perché il roster dll’Adriatico, soprattutto con gli ultimi innesti, era considerato superiore ed anche perché le assenze odierne, Caraceni, Ciarmatori e Spadoni sommati agli influenzati Del Pesce e Ulivi recuperati in extremis per forza maggiore sembravano orientare il pronostico verso i cugini. Incredibilmente erano proprio gli “ammalati” a fornire una prestazione super ( Ulivi dieci falli subiti, otto palle recuperate e sei rimbalzi, Del Pesce quattro bombe,assist e freddezza nei tiri liberi) ed a trascinare tutta la squadra ad una vittoria più che meritata. Si è rivelata decisiva la partenza decisa e concentrata degli uomini di Novelli contro un Adriatico stranamente abulico all’inizio e quando nel terzo quarto gli ospiti si risvegliavano ormai il Vallemiano era galvanizzato e riusciva a trovare a turno da tutti i suoi uomini soluzioni vincenti. Partita difficile per gli arbitri che hanno rischiato di perdere il controllo della gara più volte ma alla fine sono riusciti a tenere in pugno l’incontro.

Ufficio Stampa Basket Vallemiano

sabato 7 novembre 2009

7^ Giornata - Altri risultati

Basket Giovane Pesaro 61
Bramante Pesaro 39
 
Basket Giovane PS: Bonetti 6, Grasselli 5, Giorgi 10, Giraldi 2, Bonelli An. 11, Campi 6, Bonelli Al. 9, Belligotti 6, Rossi 2, Dionigi 4. All. Romanelli
 

Bramante PS: Monacciani 5, Zeppa 0, Terenzi 0, Mainardi 6, Ridolfi 14, Bartolucci 1, Carnaroli 2, Bozzelli 3, Amadori 8, Di Luca 0. All. Carloni

Arbitri: Ardone e Rosati

giovedì 5 novembre 2009

7^ Giornata - Gli Avversari - Basket Vadese

E arriva il Derby!  
Derby con la D maiuscola quello tra i "Giallorossi" vadesi e i "Biancorossi" urbaniesi, "magnagati" contro "lumaconi". Il derby più sentito, il più acceso tanto che, pur essendo un testa-coda del campionato, rimane di certo una delle partite più difficili per i colori "biancorossi".
Una novità dal punto di vista cestistico, un appuntamento che a livello calcistico ha acceso innumerevoli domenica nella città vadese e in quella durantina e che domenica si proporrà al chiuso del caldissimo palazzetto di via Molinello.
Pur rimanendo fanalino di coda con zero vittorie, il Basket Vadese resta una squadra insidiosa per le motivazioni dovute alla posizione in classifica e all'esigenza sempre più pressante di far punti sia per quelle dovute al campanile.
Squadra lunga quella guidata dall'urbaniese Tommy Capra che vede nelle proprie fila vecchie conoscenze durantine. Per primo, punta di diamante, lo storico capitano biancorosso Peppe Macciaroni che per scelte affettive si è accasato nella "vecchia Tifernum", con lui il lungo Santi, top scorer della squadra vadese e anche lui uno degli ex di turno.
Squadra aggressiva quella "santangiolese" che usa bene i suoi lunghi ma che cerca ancora punti importanti dal reparto "piccoli" poco incisivi e precisi nelle gare già giocate.
I motori sono già caldi. Capra cerca i due punti per togliere il brutto zero in classifica e ridare morale alla truppa e mai partita sarebbe più adatta per cominciare la risalita.
Coach Curzi, dal canto suo, vuole certamente continuare a capeggiare nel campionato e non  sarà sua intenzione lasciare punti per strada, soprattutto nell'"odiata" Sant'Angelo in Vado.
Domenica si gioca, il risultato, nonostante le rispettive posizioni di classifica, rimane tutto tranne che scontato, unica certezza, il clima bollente che si respirerà al palazzetto di Sant'Angelo in Vado.

Agostini - Bozzi - Carciani - Dini - Giovagnoli - Maciaroni - Macciaroni - Painelli - Pazzaglia - Riminucci - Sacchi - Santi - Santini - Severi - Spezi -  All. Capra


7^ Giornata - Calendario

Basket Vadese - USD Pall.Urbania
Palestra - Via Molinello S. ANGELO IN VADO (PU)
08/11/2009 - 18:00

Camb Montecchio - Wild Cats Pesaro
PAL.TO DIONIGI - P.le Falcone Borsellino MONTECCHIO (PU)
07/11/2009 - 21:00

Pall.Fermignano - PGS Or.Sal.Ancona
Palasport - Via Martin Luther King FERMIGNANO (PU)
07/11/2009 - 21:00

Aquarius Bk Pesaro - Aics Amatori Falconara
Palestra 'Pirandello' - Via Nanterre PESARO (PU)
06/11/2009 - 21:30

Bk Giovane Pesaro - Bramante Bk Pesaro
Palestra Galilei - Via Concordia-villa Fastiggi PESARO (PU)
06/11/2009 - 21:30

Pall.Fossombrone - Fanum Fortunae Bk
Palazzetto dello Sport - Via Cairoli, 32 FOSSOMBRONE (PU)
07/11/2009 - 18:00

Gs Vallemiano Ancona - Gs Adriatico Ancona
Pala Rossini - Str.prov.cameranense ANCONA (AN)
07/11/2009 - 21:30

Cus Urbino - Pall.Cagli
Palazzetto dello Sport - Via Annunziata URBINO (PU)
07/11/2009 - 18:00

lunedì 2 novembre 2009

6^ Giornata - Classifica


6^ Giornata - Urbania vince con Cagli e si conferma in vetta alla classifica


USD Pall.Urbania  62
Pallacanestro Cagli 44

(18-12, 24-12, 9-7, 11-13)


U.S.Dill.Pall. Urbania: Baldassarri 9, Spagna 9, Catani 0, Bianchi 0, Morelli 13, Federici 7, Tancini 2, Cleri 9, Bernardini 6, Gentilini 7. All. Curzi
16/39 da 2, 5/15 da 3, 9/17 liberi


A.S. Pall. Cagli: Marini 0, Bendelli 13, Severini 5, Ascani 2, Mensa 9, Viti 10, Magini 2, Tassi M. 0, Betti 0, Tassi A. 3. All. Tonucci
16/31 da 2, 1/13 da 3, 9/17 liberi


Arbitri: Sale di Cattolica (PU) e Vedovi  di Fano (PU)

Note: Viti (C) uscito per 5 falli

Campo di Gara: Palazzetto dello Sport - Piazza Pellipario - Urbania (PU)
 
Urbania: Ancora una vittoria per i durantini che passano sul Cagli raggiungendo in vetta Fermignano e Bramante Pesaro.
Partita non bella che vede il Cagli, presentatosi ad Urbania con le importanti defezioni di Menciassi e Smacchia, reggere il confronto solo nel primo quarto. 
Parte contratta l'Urbania che nonostante le buone giocate non riesce a segnare con continuità e a staccarsi dai cagliesi.  Gli uomini di Tonucci difendono bene e imbrigliano i durantini contenendo lo svantaggio (18-14).
Nel secondo quarto cambia musica, Curzi nella pausa breve striglia i suoi che con rinnovato slancio cominciano a macinare gioco. Federici, Cleri e Morelli piazzano tre tiri pesante consecutivi e l'Urbania vola sul +11 (29-18). La difesa del Cagli non tiene e Urbania tocca il massimo vantaggio con Gentilini (+19). Alla sirena che sancisce la fine del tempo il vantaggio resta ampio nonostante i tentativi di Mensà e Bendelli di ricucire lo strappo (42-24).
Quando si rientra dalla pausa lunga si va poco a canestro e gli errori si ripetono da una e dall'altra parte. Bernardini è stranamente impreciso al tiro ma per lui segna Gentilini che in coppia con Spagna guida i suoi al massimo vantaggio allo scadere del terzo quarto (+ 20, 51-31).
Girandola di cambi per entrambi gli allenatori nell'ultimo quarto. Tonucci mescola le carte per riaprire la partita ma è Baldassarri che ne mette 6 di fila per il nuovo massimo vantaggio dell'incontro (+24 57-33).
Il Cagli con Viti e Bendelli prova ancora a tornare a galla ma la partita è ormai chiusa da tempo. Punteggio finale basso (62-44) che denota l'imprecisione al tiro da un lato e le difese aggressive dall'altro.
Per l'Urbania ancora una buona prova del solito Morelli e un encomio per il "vecchio" Gentilini che sotto canestro ha saputo sopperire con grinta e atletismo la brutta serata dei compagni di reparto. Per Cagli buona partita di Bendelli (13 punti e 20 di valutazione) che ha saputo tenere sotto pressione la difesa durantina.
Importati due punti per l'Urbania in attesa del difficile derby di domenica con la Vadese che, pur rimanendo fanalino di coda , anche domenica con il Fossombrone, ha dato segnali di risveglio e rimane campo difficile per tutte le squadre... figurarsi in un derby come quello tra "magnagati" e "lumaconi".